ARTISTA: CRÈME & BRÛLÉE (ROMA)

SPETTACOLO : FIRE COMEDY SHOW

TIPOLOGIA: DANZA, FUOCO & ROMANTICHERIE

 

 

Il giovane Brûlée patisce pene d’amore, solo e pensoso, vaga in cerca di conforto…

Nella tenda di una chiromante, dalla sfera di cristallo, riceve una visione…

Eccola, circondata dalle fiamme, danza la seducente Crème.

Il cuore del giovane torna a pulsare!

Riuscirà il timido innamorato a conquistare la donna focosa?

Avrà il coraggio di invitarla a ballare un valzer e di stringerla a sé nonostante le sue vesti siano infuocate?

Presi dal ritmo sincopato del Charleston, l’impacciato Brûlée dovrà stare attento a non fare passi falsi con l’irascibile Crème o ne pagherà le conseguenze.

Ardue e cocenti saranno le prove d’amore da dare!

Respira un’atmosfera retrò in bianco e nero, allietati con passi di swing acrobatico e lasciati incantare da romantiche passeggiate sotto piogge scintillanti…

Scaldati e illuminati con il fuoco di Crème & Brûlée!

Una storia ricca di emozioni altamente infiammabili, raccontata senza voce da due clown che giocano con il fuoco e parlano d’amore.

1

2

3

4

5

6

BIO

 

VALERIA PEDIGLIERI

 

Nel 2010 si diploma e si specializza in Coreografia all’Accademia Nazionale di Danza di Roma, dove studia per 5 anni con i maestri Adriana Borriello, Frey Faust, Jonahan Burrows, Loic Touzè, Ismael Ivo, Cristiana Morganti.

È coreografa e interprete in diversi progetti:

Mangiare invisibile presso il Teatro comunale di Umea, Svezia; Partita a quattro, presentato al Piccolo Festival “Danza con me” di Roma; Apophis-Corpi Incandescenti presso il Teatro dell’Angelo in Roma e il Teatro Talia in Tagliacozzo; Serata Mussorgsky-Quadri di un’esposizione, presentato al Festival “Fuga dalla danza” di Roma;Tutti vogliono Abramo presso il Teatro Palladium in Roma.

È interprete in Portella della Ginestra, a cura di Joseline Montpetit; Woti, a cura di Rossana Damiani, presso il Teatro Greco di Roma; Lettera22 e Amor 2007 di Adriana Borriello; Corpo anatomico di Ismael Ivo, in occasione della cerimonia di apertura dei Mondiali di nuoto 2009 è interprete nelle coreografie di Nikos Lagousakos e in Cruor_errore a cura di Alessandra e Antonella Sini, presso il Teatro India di Roma. È assistente alla coreografia in Cipollino di Oretta Bizzarri, in scena presso il Teatro all’aperto dell’Accademia Nazionale di Danza di Roma.

2009 fonda insieme ad un gruppo di giovani artisti poliedrici l’Ass. artistico-culturale TotaLab con i quali ha realizzato diverse iniziative.

Nel 2011, per circa un anno, entra a far parte della compagnia Sistemi Dinamici Altamente Instabili.

Nel frattempo inizia un percorso di ricerca su clown e danza e nel 2012 entra a far parte parte di Johnny Biscotto Extraordinary Caravan. Progetto di teatro, danza, clown, fuoco e musica, le cui finalità sono preminentemente sociali, oltre che artistiche e culturali. È animato da un gruppo multiforme ed eclettico, formato su diversi linguaggi artistici (dalla danza al teatro, dal clown alla giocoleria) che da anni organizza iniziative artistiche, anima spazi sociali, partecipa ad eventi culturali in diversi contesti (festival, rassegne teatrali, spazi urbani).

La sua peculiare caratteristica di poter arrivare direttamente nel cuore dei centri abitati costituisce l’elemento cardine della sua missione: portare il teatro in mezzo alla gente.

Dal 2013 lavora al progetto di teatro fisico danza e voce MBE – Danza da Camera, con coreografia di Eugenio di Vito e regia di Emanuele Avallone. Nel frattempo inizia a collaborare con l’ass.Inerzia portando avanti la ricerca sulla danza con il fuoco. Nel 2013 con altri 3 artisti lavora alla realizzazione del progetto di cucina, clown e acrobatica AcroCuochi.

Oggi insieme al compagno Alessio Dantignana, performer e giocoliere, porta avanti il progetto Crème & Brûlée, e insieme hanno scelto la strada per sperimentare una nuova contaminazione tra danza, giochi con il fuoco e clownerie.

 

ALESSIO DANTIGNANA

 

Alessio incontra la giocoleria e l’arte di strada nel 2003. Già praticante di aikido unisce le tecniche delle arti marziali ai virtuosismi della giocoleria.

Da artista autodidatta si forma portando i propri spettacoli in strada (principalmente nelle maggiori piazze di Roma) e seguendo laboratori di danza, teatro gestuale, clown e giocoleria.

E’ membro del collettivo Giocolossi, realtà basata sull’insegnamento reciproco della giocoleria. Collabora come performer con la compagnia di trampolieri Lunaif, con cui scopre il mondo dei trampoli e i festival degli artisti di strada.

Nel 2005 si laurea in ingegneria informatica e lavora come analista software.

Nel 2006 è finalista con lo spettacolo di strada Signor Evviva al concorso MarteLive.

Nel 2007 è interprete del video Imperfect Cirquel con cui vince il “Juggling video of the year” della World Juggling Video Federation (WJVF).

E’ attivo nel panorama dei teatri indipendenti e del circo romano, avendo l’occasione di partecipare all’organizzazione e alla realizzazione di molte rassegne, spettacoli e festival. In particolare partecipa stabilmente alla creazione collettiva delle performance del Teatro De Merode per numerose iniziative pubbliche nelle strade di Roma.

E’ fondatore dell’Ass. culturale Inerzia – con Leonardo Varriale (pedagogo circense) e Giovanni Iorio (esperto giocolerie di fuoco) – dedita alla diffusione dell’arte del fuoco, tramite la quale organizza laboratori con artisti del fuoco di tutto il mondo con i quali ha la possibilità di condividere le competenze L’associazione organizza raduni volti alla solidificazione della “community” dei fuochisti e flow artist in Italia. Tiene laboratori settimanali e residenziali di danza fuoco, piccolo circo e manipolazione di bastoni.

Nel 2009 è per un anno in India e Nepal, studia danze tradizionali, tribali e l’arte marziale Kalari Payattu, la più antica arte codificata con attrezzi infuocati. Partecipa al progetto Uni-Fire, gruppo di artisti provenienti da cinque paesi, un progetto spettacolo di fuoco nei villaggi del subcontinente indiano. E’ performer all’interno di grandi eventi nell’isola di Ko Phangan (Thailandia).

Nel 2010 crea Circo Ostilis, con Leonardo Varriale, spettacolo di teatro circo, ed il progetto sperimentale di performance luminosa Underwood.

Nel 2012 lascia la carriera informatica per dedicarsi totalmente all’arte di strada. Parte con la carovana Johnny Biscotto Extraordinay Caravan, 11 artisti provenienti da diverse discipline, con cui realizza uno spettacolo itinerante e diversi festival di circo teatro sociale per tutta Italia. Con Eugenio di Vito mette le basi per la commistione di danza acrobatica e giocoleria con il fuoco e con lo spettacolo Slap & Stick è ospite alla Festa del Fuoco di Stromboli.

Nel 2013 con altri 3 artisti realizza il progetto di cucina clown acrobatica e performativa AcroCuochi. Insieme a Valeria Pediglieri, danzatrice e coreografa, crea la compagnia Crème & Brulée con la quale avvia un progetto di vita e di spettacolo con fuoco, danza e clown teatrale.

< TORNA AD ARTISTI 2015